Prorogato al 2020 il Premio Nazionale di Giornalismo Sportivo per l’Etica nello sport “Antonio Spallino”
Istituito da due associazioni comasche -La Stecca di Como e Panathlon International Club Como –che hanno avuto come presidente Antonio Spallino, viene rilanciato con il bando che amplierà la possibilità di partecipazione dei giornalisti sportivi.
Vista l’emergenza che ha bloccato gli eventi sportivi e di conseguenza la pubblicazione degli articoli, le Associazioni La Stecca di Como e Panathlon International Club di Como hanno deciso di prorogare la scadenza della data di pubblicazione e della consegna degli elaborati.
Due associazioni storiche della città di Como, attive l’una –La Stecca, nella solidarietà sociale e l’altra, il Panathlon International Club Como, nella diffusione dei valori dell’olimpismo e del fair play -hanno lanciato il premio di giornalismo sportivo dedicato ad Antonio Spallino, l’uomo che fu anche il loro presidente, oltre che campione olimpico di scherma, sindaco di Como dal 1970 al 1985, presidente del Panathlon International e per tutta la sua vita testimone del ruolo fondamentale dell’etica e della cultura nella società civile.
Il Premio è patrocinato dall’Ordine dei Giornalisti Consiglio della Lombardia, in collaborazione con Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi e sostenuto da Banca Generali Private.
Gli organizzatori, sentiti i suggerimenti dei giurati, intendono quindi differire il premio attraverso un nuovo bando che prevede: la pubblicazione degli articoli nel periodo compreso tra il 01/12/2019 e il 16/11/2020, l’invio delle opere entro e non oltre il 30/11/2020 e la cerimonia pubblica di consegna del Premio in Como entro il 30/01/2021.
Il Bando completo e la modulistica da compilare e inviare, secondo le indicazioni, sono visualizzabili online sui siti:
Il nuovo bando non limiterà la partecipazione ai giornalisti under 35, come previsto in precedenza, raggiungendo quindi un’ampia fascia di potenziali candidati.
Il tema etico nello sport necessita di una promozione a tutto campo e gli organizzatori auspicano che la possibilità di far accedere al Premio giornalisti con maggiore esperienza favorisca la diffusione dei grandi valori dell’olimpismo,attraverso articoli che aprano una seria riflessione sui temi dell’etica, del fair play, del rispetto dell’avversario, dell’inclusione attraverso lo sport.
La dicitura del premio è “Premio Nazionale di Giornalismo Sportivo per l’Etica nello sport “Antonio Spallino”.

Il Premio, che viene assegnato con cadenza biennale a partire dal 2020, è istituito con lo scopo di riconoscere giornalisti professionisti, praticanti e pubblicisti che abbiano saputo raccontare lo sport nelle sue varie discipline, con particolare attenzione all’approccio etico fondato sui valori dell’olimpismo,Il Premio vuole essere un omaggio allo stile e al modo di declinare i valori dello Sport nei vari campi della vita pubblica e professionale di Antonio Spallino, per mantenere viva la memoria del suo operato, divulgando e contribuendo a diffondere, attraverso i professionisti odierni della comunicazione, la cultura dello sport e i suoi aspetti etici e inclusivi, oggi troppo spesso offuscati

 La giuria di questa prima edizione è così composta:
FRANCESCO ORDINE consigliere tesoriere Ordine dei Giornalisti –Consiglio della Lombardia
GABRIELE TACCHINI presidente Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi (GLGS) -USSILombardia
FRANCESCO SPALLINO figlio di Antonio Spallino
MARCO MALINVERNO presidente La Stecca di Como
EDOARDO CERIANI presidente Panathlon Club di Como e capo redattore sport La Provincia di Como

Categories: Notizie

Related Posts

Notizie

PROROGA PREMIO GIORNALISMO SPORTIVO A.SPALLINO

Vista l'emergenza Coronavirus che ha bloccato gli eventi spo...

Notizie

New entry Classe 1969. Benvenuta nella Stecca!

Ha scelto un motto legato a un avvenimento epocale, ...

Notizie

Rinnovo cariche Comitato esecutivo e Notiziario

  L'addio a Franco De Maria ha lasciato un segno non solo nei nostri cuori. Le cariche da lui ricoperte erano infatti significative nel nostro esecutivo: Franco è stato vicepresidente della Stecca, membro del Comitato esecutivo e direttore...