Istituito da due associazioni comasche – La Stecca di Como e Panathlon Club Como – che hanno avuto come presidente Antonio Spallino, viene rilanciato per il 2020 con un bando che amplierà la possibilità di partecipazione dei giornalisti sportivi

Due associazioni storiche della città di Como, attive l’una – La Stecca, nella solidarietà sociale e l’altra,  il Panathlon Club Como, nella diffusione dei valori dell’olimpismo e del fair play – hanno lanciato il premio di giornalismo sportivo dedicato ad Antonio Spallino, l’uomo che fu anche il loro presidente, oltre che campione olimpico di scherma, sindaco di Como dal 1970 al 1985, presidente del Panathlon International e per tutta la sua vita testimone del ruolo fondamentale dell’etica e della cultura nella società civile.

La prima edizione ha visto la chiusura del bando lo scorso mese di luglio ma la Giuria non ha ritenuto di poter assegnare il premio per l’esiguità dei candidati che effettivamente rispondevano ai requisiti richiesti dal bando e per l’insufficiente aderenza all’oggetto del bando degli elaborati rimasti in gara.

Gli organizzatori, sentiti i suggerimenti dei giurati, hanno quindi differito il premio al 2020  attraverso un nuovo bando che sarà messo online entro la fine di dicembre 2019 e si chiuderà a giugno 2020.

Il nuovo bando non limiterà la partecipazione ai giornalisti under 35, come invece previsto dalla prima edizione del Premio , raggiungendo quindi un’ ampia fascia di potenziali candidati.

Il tema etico nello sport necessita di una promozione a tutto campo e gli organizzatori auspicano che  la possibilità di far accedere al Premio giornalisti con maggiore esperienza favorisca la diffusione dei grandi valori dell’olimpismo, attraverso articoli che aprano una seria riflessione sui temi del fair play, del rispetto dell’avversario, dell’inclusione attraverso lo sport.

 

La dicitura del premio è “Premio Nazionale di Giornalismo Sportivo per l’Etica nello sport “Antonio Spallino”. Il Premio, che viene assegnato con cadenza biennale a partire dal 2020, è istituito con lo scopo di riconoscere giornalisti professionisti, praticanti e pubblicisti che abbiano saputo raccontare lo sport nelle sue varie discipline, con particolare attenzione all’approccio etico fondato sui valori dell’olimpismo, al fair play, al ruolo di coesione sociale e di inclusione, anche degli atleti portatori di handicap.

Il Premio vuole essere un omaggio allo stile e al modo di declinare i valori dello Sport nei vari campi della vita pubblica e professionale di Antonio Spallino, per mantenere viva la memoria del suo operato, divulgando e contribuendo a diffondere, attraverso i professionisti odierni della comunicazione, la cultura dello sport e i suoi aspetti etici e inclusivi, oggi troppo spesso offuscati.

 

La giuria dell’edizione 2019 è stata così composta:

FRANCESCO ORDINE consigliere tesoriere Ordine dei Giornalisti – Consiglio della Lombardia

EDOARDO CERIANI socio Panathlon e capo redattore sport La Provincia di Como

GABRIELE TACCHINI presidente Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi (GLGS) – USSI Lombardia 

FRANCESCO SPALLINO figlio di Antonio Spallino

MARCO MALINVERNO presidente La Stecca di Como

 

 

 

Categories: Notizie

Related Posts

Notizie

Una nuova rosa donata dalla Classe 1966 al Giardino delle Rose

<img class="alignnone wp-image-629" src="http://www.lasteccadicomo.org/w...

Eventi

Lettera del Presidente: gli eventi del Sessantesimo della Stecca

Cari amici delle classi, Con la serata di Mercoledì 09 Ottobre si ...

Notizie

Un ricordo di Antonio Spallino firmato da Luigi Fagetti

<img class="alignnone size-full wp-image-761" src="http://www.lasteccadicomo.org/wp-content/uploads/2017/10/spallino-il-ricordo-dei-figli-papa-sta-sorridendo_c1d135c4-a552-11e7-9771-e6dbf71ca5eb_512_512_new_square_medium.jpg" alt="" width="260" heigh...